UMBRIA: CASOLARE STORICO DEL XIV SECOLO, ACQUASPARTA

Acquasparta - Acquasparta

Invia ad un amico | Stampa Scheda

  • 2.jpg 1.650.000,00 € Vendita
  • LC13
  • Tipologia: Ville
  • Vendita
  • 477 m2
  • Vani
  • Bagni

Il casale (476 mq) è strutturato su tre livelli e organizzato come segue: - Seminterrato: bagno turco, palestra e cantina. - Piano terra: soggiorno, sala da pranzo, cucina con forno a legna, dispensa, bagno, studio e camera da letto con bagno en-suite. Quasi tutti i locali hanno accesso al giardino. - Primo piano: camera padronale con bagno en-suite e salotto più altre quattro camere con bagno en-suite. All’esterno, ampio terrazzo come vista sulla campagna circostante. Il casale fu costruito nel Trecento in quel luogo allora noto come Terra Arnolforum (o terras specialis commissionis Arnolforum). Il nome fa riferimento agli Arnolfi, probabilmente una famiglia di origine germanica soggetta al Duca di Spoleto. Quando nel 1014 Enrico II, imperatore del Sacro Romano Impero, calò in Italia per la sua incoronazione in San Pietro donò all’allora potefice Benedetto VIII le Terre Arnolfe (procedendo quindi nell’opera avviata da Ottone I). Nel 1278 lo Stato Pontificio ottenne definitivamente il controllo sui territori per poi concedere in vicariato perpetuo le terre agli Spoletani per la loro fedeltà. La storia delle Terre fu un susseguirsi di scontri e disaccordi tra Spoleto e Terni, con ripetuti interventi da parte dei vari papi per sanare le controversie. Atto finale fu la decisione presa da Pio V nel 1568 di concedere le Terre ai chierici di camera che v’inviarono i loro vicari, portando alla fine della circoscrizione feudale. Il casale, grazie alla minuziosa ristrutturazione operata nel 2005, si presenta in condizioni strutturali ed estetiche eccellenti. Esternamente presenta facciate in pietra a vista, mentre internamente abbiamo pavimenti in cotto originale a piano terra e parquet al primo piano. I solai sono realizzati con travi in legno di rovere e pianelle in cotto. Alcune delle pareti interne sono state lasciate in pietra a vista, mentre la maggioranza risultano intonacate e pitturate.Per quanto riguarda i servizi, la casa è dotata d’impianto di allarme e videosorveglianza, TV satellitare, connessione ADSL e impianto di scarico Imhoff con sistema di fitodepurazione.Il casale è corredato da un appezzamento di terra di 11,5 ettari. Di questi, 1 ettaro è riservato a giardino per l’abitazione, il rimanente è suddiviso tra seminativo arborato (3,5 ha), un oliveta (1 ha) e bosco misto (6 ha). Sul giardino troviamo anche due verande, particolarmente indicate per cene all’aperto nelle sere d’estate. Una delle verande è coperta e possiede un angolo attrezzato con camino, forno e barbecue. A brevissima distanza dall’edificio, in posizione più riservata, si trova la piscina a sfioro 12 x 5 m circondata da un piacevole solarium in legno. Adiacente alla piscina troviamo un piccolo spogliatoio con doccia e una struttura in legno che offre ombra nelle calde giornate estive.La proprietà ha tutte le carte in regole per essere inserita nel circuito degli affitti turistici, grazie alla presenza di numerose camere, di un abbondante giardino attorno e di una piscina

  • Tipologia: Ville
  • Superficie: 477 m2
  • Locali:
  • Al piano: terra
  • Piani Edificio:
  • Bagni:
  • Cucina:
  • Giardino/Terreno:
  • Stato:
  • Classe energetica: G
  • EPgl - kwh/mq: 205.43

nessuna planimetria disponbile al momento

Invia un'email a LaCommerciale. Tutti i campi contrassegnati da * sono obbligatori.